Mimmo Epifani | Putiferio

FT 77

flag UK

copertinaputiferioalta

Mimmo Epifani | Putiferio

FT 77

Mimmo Epifani è considerato un personaggio particolare, sia come performer sia per le innovazioni e tecniche di improvvisazione applicate ai suoi strumenti: il mandolino e la mandola.
Tra queste la tecnica della mandola alla “barbiere”, così chiamata perché veniva insegnata agli allievi in un salone da barbiere a San Vito dei Normanni (in Puglia) da Costantino Vita, barbiere e musicista, e da Peppu D’Augusta, direttore di orchestrine che suonavano la pizzica (danza terapeutica del Salento detta anche Ballo di San Vito).
Putiferio è una nuova e appassionata proposta di musica meridionale, fra tarante e suoni di barberia nello stile dell’inimitabile autore e mandolinista Mimmo Epifani.
Uno sguardo allegro e sensibile, pieno di tradizione e partecipe delle sonorità contemporanee, grazie alla presenza del musicista e sound engineer Francesco Santalucia, co-autore di molti brani.

Musica per ballare e per ricordare. La presenza “dall’alto” del Maestro Antonio Infantino (recentemente scomparso) è palese nelle parole e nelle intenzioni di coloro che hanno realizzato Putiferio:
A te maestro de li tarant, a te maestro di tutti quant,
a te Maestro de li tarant, mo sta suene pi li santi.