Tammurriata di Scafati

Il ritmo delle feste della Campania Felix

tammurriatadiscafati1_finisterre_2014
tammurriatadiscafati2_finisterre_2014tammurriatadiscafati3_finisterre_2014tammurriatadiscafati4_finisterre_2014

Dopo 15 anni, ritorna sul palco uno dei gruppi storici del folk e della world music italiana: Tammurriata di Scafati.

Guidati da Nando Citarella e Antonio ‘O Lione, riparte il viaggio tra le storie e i suoni del Vesuvio dove la tammurriata è la musica e la danza più importante di tutte le feste religiose e profane della zona.

Su una struttura ritmica ossessiva eseguita dalla tammorra, e da altri strumenti a percussione come putipù, triccheballacche, castagnette, scetavajasse, tromba de’ zingari, i cantanti si alternano concatenando strofe tradizionali o improvvisando, e coppie di ballerini si legano nel ballo sensuale.

Ma lo spettacolo, oltre al variegato repertorio di tammurriate e fronne, propone anche la tradizione delle tarantelle delle altre provincie campane con esempi dal Cilento, dal Sannio Beneventano, dall’Irpinia. Dal Matese casertano.

E piatto forte del menù musicale anche le serenate e le macchiette napoletane nel puro stile della posteggia che contribuiscono efficacemente a realizzare uno spettacolo di sicuro coinvolgimento.

BUM! è il disco di recentissima pubblicazione che raccoglie vecchie voci e nuove avventure musicali.

 

Nando Citarella voce, chitarra, tamburello

Antonio ‘O Lione tammorra

Erasmo Treglia ciaramella, violino, percussioni

Clara Graziano organetto, voce, ballo

Zi Fonzi voce

Raffaella Coppola ballo, tamburello

Ti potrebbe interessare anche...