FESTIVAL ERRARE HUMANUM EST | Roma

VI edizione del Festival Errare Humanum Est. 5 concerti di Folk e World Music in programma a Roma dal 2 Febbraio al 16 maggio presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma e il Teatro Vascello.

Si comincia il 2 febbraio, con la presentazione di “D’acqua e di rosi“, atteso ultimo album del cantante siciliano Mario Incudine presso la Sala Gianni Borgna dell’Auditorium Parco della Musica di Roma e che vede la partecipazione di musicisti come Antonio Putzu, Manfredi Tumminello e il Maestro Antonio Vasta.

Il 1 marzo invece l’appuntamento è con Zampogneria e Raffaello Simeoni all’Auditorium Parco della Musica di Roma con un nuovo progetto dal titolo “ORFEO L’INCANTASTORIE“ che ripercorre l’antica tradizione popolare di quella parte dell’Italia profondamente segnata da echi di cultura Francescana.

Si prosegue il 4 aprile con l’attesa presentazione del disco di esordio di Eleonora Bordonaro, “Cuttuni e lamé – Trame streuse di una canta storie”. Il suono antico della lingua siciliana e del marranzano ci conducono attraverso i brani del disco omonimo che raccoglie una selezione di poesie popolari dell’800 e composizioni originali, a formare il mosaico dell’universo femminile.

Il 14 aprile si torna in Auditorium con lo spettacolo “Io, tu e Pino Mauro” dove vedremo l‘imperatore della sceneggiata, il re della posteggia e il più grande comico morente insieme per un appuntamento imperdibile. Un viaggio musical-teatrale dove tre autentiche eccellenze italiane, muovendo dai rispettivi linguaggi e dalle personali sensibilità, abbracceranno il firmamento della grande tradizione partenopea. Con Pino Mauro, Nando CitarellaNicola Vicidomini.

Il 30 aprile è il momento di UNAVANTALUNA con TERRAINCANTO. La sfida, raccolta, a rappresentare la cultura musicale siciliana attraverso la cooperazione fra UNAVANTALUNA, la compagine isolana in maggiore evoluzione nel proprio logos musicale negli ultimi anni, e i solisti degli Archi Orchestra. Un giusto equilibrio fra un’antologia di arie siciliane fra le più note e le più toccanti e il repertorio originale del gruppo, in una rielaborazione e una interpretazione del tutto nuova, frutto della sensibilità e del gusto di tutti i musicisti coinvolti.

Il viaggio terminerà il 16 maggio con la presentazione del disco de “La Banda della Ricetta”. Uno spettacolo da gustare dall’antipasto al dolce musicale. Canzoni e aromi che raccontano la cucina e invitano al ballo. “La musica è il cibo dell’amore”, ricorda Shakespeare ma è vero pure che il cibo è la musica della vita.Questo filo rosso è seguito dalle musiciste che danno vita ad un originale progetto di Clara Graziano in cui si canta del buon cibo in un repertorio accattivante e divertente con nuovi arrangiamenti dove non mancano influenze di diversi linguaggi musicali.

Ingresso: 15 Euro – Riduzione Finisterre 12 Euro

Info e prenotazioni: press@finisterre.it